Kaos48
Movimento partenopeo di arte cultura e società

Kaos48 è un progetto nato da un’idea di Fabrizio Scomparin e Stefano Nasti, nel 2019 si aggiunge al team Paola Cimmino, con l’intento di agitare le acque e sensibilizzare gli animi ad una nuova primavera culturale.

“FACIMM SUCCERER O’ QUARANTOTTO”
(La rivoluzione)

Vuole far “succerere ‘o ‘48”, divulgando la cultura napoletana e non, a chi la ignora, “senza nulla a pretendere”.

15 fotografie per rappresentare le guerre oggi nel mondo.

mostra WoW

documenta con le tue fotografie testimonia e condividi gli eventi del Pompei street festival: Writers concerti e performance life style di un mondo che dice no!

Non c’è solo l’Ucraina ma c’è la guerra ovunque durante lo Street Pompei festival avremo in esposizione la testimonianza di fotografi professionisti che ci raccontano ci ricordano la verità del nostro tempo.

Se sei un fotografo durante il festival alle possibilità di fotografare gli artisti Durante le loro performance avrai quindi modo di essere testimone di un momento storico dove i giovani da tutto il mondo e quindi varia provenienza porta la loro testimonianza artistica per dire no a questo stato di cose. per il fotografo che si accrediterà con noi ci sarà occasione di esercitare la passione fotografica come raramente accade per chi non ha detti ai lavori e per chi non può andare in giro per il mondo. Compila quindi forma per chiedere la tua partecipazione e farai parte della nostra grande famiglia.

Sono 61 guerre che in questo preciso istante sono in corso nel mondo la fotografia testimonia questa tragedia immane abbiamo così selezionato 15 fotografie provenienti da alcune di queste zone grazie alla collaborazione e alla partecipazione a questo evento da parte di fotografi che sono sul campo.

Programma di tre giorni di fotografia con Marco Monteriso, Stefano Renna e Mario La Porta

22/23/24 Settembre alle 10:00

Insieme alla mostra W.o.W. Windows on Wars, con l’intento di avvicinare i giovani alla fotografia, nei tre giorni del 22/23/24 Settembre alle 10 del mattino si alterneranno con delle chiacchierate tre autori con il fine di introdurre sia i concetti base per un corretto approccio alla fotografia per poi dilungarsi sugli scatti di reportage, ed infine, nell’ultimo giorno per parlare in maniera più particolareggiata di quelli di guerra; lo scopo è quello di indirizzare coloro che fossero interessati, successivamente ad una formazione ed un orientamento più specifico al mondo della fotografia.

Esposizioni

Torna su